La proprietà del patrimonio mondiale dell’Unesco comprende la città di Venezia e la sua laguna situata nella regione veneta dell’Italia nordorientale. Fondata nel V secolo d.C. e diffusa su 118 piccole isole, Venezia divenne una grande potenza marittima nel X secolo. Tutta la città è uno straordinario capolavoro architettonico in cui anche l’edificio più piccolo contiene opere di alcuni dei più grandi artisti del mondo come Giorgione, Tiziano, Tintoretto, Veronese e altri.

Canal view of Venice, Italy, Pollution threatening UNESCO World heritage sites - WOIMA Corporation

In questa laguna che copre 550 km², la natura e la storia sono state strettamente legate dal V secolo quando le popolazioni veneziane, per sfuggire alle incursioni barbariche, trovarono rifugio sulle isole sabbiose di Torcello, Jesolo e Malamocco. Questi insediamenti temporanei divennero gradualmente permanenti e il rifugio iniziale dei contadini e dei pescatori residenti divenne una potenza marittima. Nel corso dei secoli, durante l’intero periodo di espansione di Venezia, quando fu costretta a difendere i suoi mercati contro le imprese commerciali di arabi, genovesi e ottomani, la città non cessò mai di consolidare la sua posizione nella laguna.

In questo mare interno che è stato continuamente minacciato, sorge in un minuscolo archipelago, ai margini delle onde, una delle aree abitative più straordinarie del Medioevo. Da Torcello al nord a Chioggia al sud, quasi ogni piccola isola aveva il suo insediamento, città, villaggio di pescatori e villaggio artigianale (come ad esempio Murano). Tuttavia, nel cuore della laguna, la stessa Venezia era una delle più grandi capitali del mondo medievale. Quando un gruppo di minuscole isole furono consolidate e organizzate in un unico sistema urbano, non rimase nulla della topografia primitiva, se non i canali, come il Canale della Giudecca, il Canale di San Marco e il Grande Canale che sono le vere arterie di una città sull’acqua.

Rising of water, in Venice, Italy, Pollution threatening UNESCO World heritage sites - WOIMA Corporation

Lo spettacolare centro di Venezia, Piazza San Marco, ora viene inondato più di 60 volte l’anno, rispetto alle quattro volte dell’anno 1900. Le tempeste a volte contribuiscono a coprire oltre il 70% della città in acqua, che è cresciuta fino a 156 cm sopra il suo livello normale. Entro 50 anni questo tipo di alluvione potrebbe verificarsi con quasi ogni alta marea. L’aumento delle inondazioni a Venezia è dovuto agli effetti combinati della subsidenza del suolo che fa sprofondare la città e ai cambiamenti climatici che fanno salire il livello del mare globale. I registri tenuti in città mostrano che il livello del mare di Venezia è in continuo aumento: 26 cm in totale dal 1870. Ulteriori misurazioni mostrano che il livello del mare è ancora oggi in aumento di 2,4 mm all’anno. L’atteso aumento di 2°C delle temperature globali significa un ulteriore aumento di 40 cm del livello del mare intorno a Venezia entro il 2050. In effetti, alcuni esperti hanno sostenuto che Venezia sarà scomparsa totalmente entro il 2100.

Venice Italy Drowning in Waste, flooded St. Mark's Square - WOIMA Corporation

Il gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) ha recentemente pubblicato un rapporto speciale sulle conseguenze sociali ed economiche del riscaldamento globale. Ogni decimo di grado in più comporta più persone che evacuano per trovare un altro posto dove vivere. Un aumento di 10 cm del livello del mare espone 10 milioni di persone in più alle case allagate. Più la temperatura sale, più gli impatti sono più costosi e pericolosi. Se non interveniamo per ridurre le emissioni ora, il riscaldamento globale potrebbe raggiungere dai 2,7 a 3,7 gradi Celsius entro il 2100. Se le emissioni non vengono ridotte, il livello del mare potrebbe salire fino a 1,5 metri, il che potrebbe sommergere le terre che attualmente ospitano più di 150 milioni di persone.

L’impianto di termovalorizzazione modulare di rifiuti WOIMA® utilizza rifiuti solidi urbani come combustibile, riducendo così la necessità di scaricarli altrove. È una soluzione a emissioni zero che simultaneamente: garantisce che i rifiuti vengano riciclati in energia in modo efficiente, supporta le pratiche locali di gestione dei rifiuti e promuove l’azione per il clima impedendo ai rifiuti solidi di generare metano, un gas serra 25 volte peggiore della CO2.

CONTATTA WOIMA PER SAPERNE DI PIÙ SU COME POSSIAMO CAMBIARE IL MONDO INSIEME

WOIMA Corporation small logo web

info@woimacorporation.com
www.woimacorporation.com

WOIMA Corporation è un fornitore finlandese di prodotti, progetti e servizi “redatti a trasformare i rifiuti in valore” in tutto il mondo. Abbiamo sviluppato soluzioni che consentono a noi, e al cliente, di trasformare e riciclare praticamente qualsiasi flusso di rifiuti in materie prime ed energia.  In WOIMA combiniamo il know-how ingegneristico finlandese nella gestione dei rifiuti con l’esperienza di progettazione nella generazione di energia. Queste soluzioni vengono utilizzate in Finlandia ogni giorno. Sostengono l’ideologia dell’economia circolare e assicurano che meno dell’1% dei rifiuti finlandesi finisca in discarica.

La nostra missione è migliorare la qualità della vita sia a livello locale che globale, oltre a consentire alle persone di utilizzare i rifiuti come merce. I nostri decenni di esperienza nella gestione dei progetti internazionali garantiscono una consegna di soluzioni WOIMA puntuale e di alta qualità in tutto il mondo.

Seguici su

  WOIMA canale YouTube

LinkedIn logo Woima Corporation  WOIMA pagina LinkedIn

Twitter logo Woima Corporation   WOIMA pagina Twitter

Facebook logo Woima Corporation   WOIMA pagina Facebook