L’High Coast in Svezia e l’arcipelago di Kvarken in Finlandia sono situati ai lati opposti del Golfo di Bothnia, nella parte settentrionale del Mar Baltico. Questa è la vasta area di 3.500 km2 (di cui circa 1.000 km2 sono terrestri) dove l’altezza si incontra  con il basso; lo scenario collinare della High Coast con isole alte, coste scoscese, scogliere levigate e insenature profonde è in completo contrasto con l’arcipelago di Kvarken con le sue migliaia di isole basse, baie poco profonde, creste moreniche e enormi campi di massi. Le 5.600 isole dell’arcipelago di Kvarken sono caratterizzate da insolite morene a spiovente, “De Geer moraines”, formate dallo scioglimento della calotta glaciale continentale.

Kvarken Archipelago, Finland, UNESCO World Heritage Sites, aerial view - WOIMA Corporation

Questa parte del mondo ha vissuto diverse ere glaciali negli ultimi 2-3 milioni di anni ed è stata al centro della calotta glaciale continentale svariate volte. L’attuale innalzamento della terra è iniziato quando il ghiaccio ha iniziato a sciogliersi circa 18.000 anni fa e la crosta terrestre è stata gradualmente rilasciata dal peso del ghiaccio.

Il paesaggio dell’arcipelago di Kvarken oggi è principalmente il risultato dell’ultima era glaciale e dell’impatto del mare e dell’evoluzione della vegetazione. Dopo l’ultima glaciazione, la terra si è innalzata per un totale di 800 metri, con il più alto sollevamento del mondo dopo l’ultima era glaciale registrata qui. Negli ultimi 10.500 anni, la terra si è alzata di circa 0,9 m al secolo, un fenomeno che può essere osservato durante la vita di un uomo e ci si aspetta che continui. Il continuo innalzamento della terra porta alla nascita di nuove isole e a distinte forme terrestri glaciali, mentre le insenature vengono progressivamente tagliate fuori dal mare, trasformandole in estuari e infine laghi.

UNESCO World Heritage Sites -Kvarken Archipelago, Finland - WOIMA Corporation

Il Mar Baltico ha subito cambiamenti drammatici dall’ultima era glaciale, tra cui una serie di passaggi dall’acqua marina all’acqua dolce e quindi all’acqua salmastra, causando conseguentemente cambiamenti nella vita delle piante e degli animali. Questa proprietà transfrontaliera seriale costituisce un eccezionale esempio della continuità di questo cambiamento con processi geologici dinamici in corso che formano la terra e il paesaggio marino, comprese interazioni interessanti con processi biologici e sviluppo dell’ecosistema.

L’arcipelago di Kvarken si trova proprio accanto alla città di Vaasa, sede di operazioni di gestione e riciclaggio dei rifiuti più efficienti al mondo. Tutti i rifiuti generati vengono raccolti e meno dell’1% finisce in una discarica. Tutti i flussi di rifiuti urbani, commerciali e industriali sono ordinati per fonte; le materie prime vengono riciclate, il materiale inorganico viene trasformato in energia (sia elettricità che energia termica per la rete di teleriscaldamento della città) nella centrale di termovalorizzazione Westenergy e i rifiuti organici diventano biogas nell’impianto di biogas Stormosses.

Westenergy waste-to-nergy power plant, Kvarken Archipelago, Finland, UNESCO World Heritage Sites, aerial view - WOIMA Corporation

La centrale di termovalorizzazione Westenergy, inaugurata nel 2012, è una delle più umide al mondo. Incenerisce 180.000 tonnellate di rifiuti ogni anno per generare energia termica sufficiente per riscaldare un terzo delle case di Vaasa e abbastanza elettricità per 7000 appartamenti in città. L’impianto di biogas Stormossen è stato il secondo in Europa, quando è stato aperto nel 1990. L’anno scorso ha lavorato oltre 40.000 tonnellate di materiali biodegradabili, principalmente rifiuti organici e fanghi. Il biogas è ulteriormente raffinato per il traffico di carburante: gli autobus urbani a Vaasa funzionano con biogas compresso (CBG). Il digestato dell’impianto viene compostato e venduto per il miglioramento del suolo. L’impianto utilizza calore latente, elettricità e acqua calda dalla vicina centrale di Westenergy per ottimizzare la sua capacità produttiva.

WOIMA Ecosystem without text - WOIMA Corporation

L’ecosistema WOIMA si basa sugli stessi principi di zero rifiuti e riciclaggio. La raccolta differenziata, l’incenerimento e la generazione di biogas costituiscono la pietra angolare dell’ecosistema di rifiuti a valore che può ospitare e trattare tutti i flussi di rifiuti generati dalle comunità. Prodotti energetici versatili, generazione di energia flessibile e sinergie interne assicurano che l’ecosistema possa estrarre tutto il valore dai rifiuti. I componenti dell’ecosistema modulare e prefabbricato sono veloci da consegnare, semplici da montare e facili da mantenere.

CONTATTA WOIMA PER SAPERNE DI PIÙ SU COME POSSIAMO CAMBIARE IL MONDO INSIEME

WOIMA Corporation small logo web

info@woimacorporation.com
www.woimacorporation.com

WOIMA Corporation è un fornitore finlandese di prodotti, progetti e servizi “redatti a trasformare i rifiuti in valore” in tutto il mondo. Abbiamo sviluppato soluzioni che consentono a noi, e al cliente, di trasformare e riciclare praticamente qualsiasi flusso di rifiuti in materie prime ed energia.  In WOIMA combiniamo il know-how ingegneristico finlandese nella gestione dei rifiuti con l’esperienza di progettazione nella generazione di energia. Queste soluzioni vengono utilizzate in Finlandia ogni giorno. Sostengono l’ideologia dell’economia circolare e assicurano che meno dell’1% dei rifiuti finlandesi finisca in discarica.

La nostra missione è migliorare la qualità della vita sia a livello locale che globale, oltre a consentire alle persone di utilizzare i rifiuti come merce. I nostri decenni di esperienza nella gestione dei progetti internazionali garantiscono una consegna di soluzioni WOIMA puntuale e di alta qualità in tutto il mondo.

Seguici su

  WOIMA canale YouTube

LinkedIn logo Woima Corporation  WOIMA pagina LinkedIn

Twitter logo Woima Corporation   WOIMA pagina Twitter

Facebook logo Woima Corporation   WOIMA pagina Facebook